Per utilizzare il servizio è necessaria l’iscrizione a una delle biblioteche della Rete bibliotecaria di Romagna e San Marino.
E’ possibile prendere in prestito contemporaneamente:

  • 12 documenti della biblioteca Classense: libri, cd, dvd, audiolibri e alcune testate di riviste (massimo 2 fascicoli)
  • 4 documenti della Biblioteca Holden (adolescenti)
  • 4 documenti librari e 3 multimediali di ciascuna biblioteca decentrata
  • 4 documenti librari e 3 multimediali del Bibliobus

Durata del prestito:

  • 31 giorni per libri e audiolibri
  • 8 giorni per dvd, cd e riviste

La proroga del prestito, limitata ai soli libri e audiolibri, può essere richiesta una sola volta e ha una durata di 15 giorni. Si effettua da 1 a 5 giorni prima della scadenza qualora non esistano richieste o prenotazioni da parte di altri utenti.

È possibile inoltrare una richiesta di prestito sui documenti disponibili (Bibliobus escluso) e ritirarli entro il giorno successivo.

E’ possibile effettuare fino a 4 prenotazioni di libri e audiolibri già in prestito.
L’utente riceverà comunicazione della disponibilità dei documenti che resteranno riservati per 10 giorni dalla data del rientro.
Dal servizio sono esclusi i documenti del Bibliobus.

La proroga, la richiesta di prestito e la prenotazione si effettuano attraverso il catalogo Scoprirete, rivolgendosi al personale della biblioteca oppure telefonando allo 0544482117.

Sono di norma esclusi dal prestito:

  • le opere pubblicate anteriormente al 1970, per le quali è possibile effettuare una richiesta di prestito eccezionale
  • le opere di consultazione
  • i periodici (ad eccezione delle riviste musicali e letteratura presenti nella sezione Lettura)
  • le opere di particolare pregio e rarità
  • le opere in precario stato di conservazione
  • le opere appartenenti ai fondi locali e speciali

Al fine di aumentare l’offerta libraria e documentaria della biblioteca in termini di fruibilità dei documenti atti alla ricerca si procede ad istituire il prestito eccezionale per documenti della Biblioteca Classense con data di pubblicazione posteriore al 1830.
Tale decisione è ispirata dal principio che fuori dalle more del libro antico, istituzionalmente tutelato dalle agenzie nazionali e regionali, oltre che dalle istituzioni bibliotecarie stesse, le pubblicazioni posteriori al 1830, necessitano di un’analisi specifica relativamente alla loro fruibilità a domicilio.
Ogni documento richiesto, al fine di garantirne la tutela, sarà oggetto di approfondita valutazione da parte dei bibliotecari al fine di valutarne la prestabilità.
Sono esclusi da tale istituto i documenti che costituiscono i fondi storici e di pregio, locali, speciali e personali d’autore, documenti di archivio.
La possibilità di accedere al prestito eccezionale di uno o più documenti è consentita cliccando sul link “richiesta di consultazione” direttamente da Scoprirete.
La durata del prestito è di una settimana e i tempi di risposta alle richieste pervenute sono garantiti entro 10 giorni lavorativi.

Puoi richiedere in prestito fino a 4 documenti presenti in altre biblioteche italiane o straniere. I tempi di risposta alle richieste pervenute sono garantiti entro 5 giorni lavorativi.
Il personale della biblioteca è a disposizione per guidarti nella richiesta.
Il servizio è soggetto a tariffe
Inoltro richieste:

Le annate pregresse dei quotidiani e delle riviste collocate in magazzino e non immediatamente disponibili (compresi i periodici di Casa Farini e della Biblioteca Oriani conservati nei depositi della Classense), possono essere consultate in sede previa prenotazione.
L’utente ha la possibilità di inoltrare richieste di prenotazione periodici attraverso il seguente modulo o telefonando allo 0544.482112. Attraverso questi canali sarà possibile concordare il giorno e l’ora per la consultazione del materiale richiesto.
Le riviste musicali e di letteratura dell’annata in corso e di quella precedente, ad esclusione del fascicolo corrente, presenti nella sezione Lettura, sono prestabili (durata 8 giorni, numero massimo fascicoli 2).

I documenti vengono riconsegnati nelle postazioni adibite alla restituzione.
In caso di ritardo superiore a 90 giorni l’utente viene sospeso temporaneamente dal prestito.

Opere smarrite o deteriorate

In caso di smarrimento o deterioramento di un’opera vedi le modalità di risarcimento

La biblioteca Classense è dotata di postazioni automatizzate per l’autoprestito del materiale librario e multimediale a scaffale aperto che permettono di registrare il prestito senza passare dagli operatori. Per l’utilizzo di queste postazioni è necessario essere in possesso della tessera della biblioteca o del codice fiscale.
Anche la restituzione del materiale può essere effettuata velocemente e in maniera autonoma utilizzando i box presenti esternamente e internamente alla biblioteca.
Grazie a questi servizi, Prestito e Restituzione sono sempre più veloci.
Per maggiori informazioni rivolgersi al personale della biblioteca.

Compilando il modulo si richiede la consultazione di libri o documenti presso la Sezione Fondi Antichi/Archivio Storico.
La consultazione del materiale potrà avvenire solo previa iscrizione al Servizio stesso, da effettuarsi presso la Sala riservata della Sezione Fondi Antichi.

Le richieste di prestito devono essere inviate all’Istituzione Biblioteca Classense almeno sei mesi prima dell’apertura della mostra, in modo da

– consentire un’attenta valutazione delle condizioni di conservazione dei pezzi richiesti
– eseguire le necessarie riproduzioni fotografiche di sicurezza e gli eventuali interventi di restauro
– esaminare gli aspetti legali del prestito
– fare una stima a fini assicurativi

La richiesta di prestito inoltre deve contenere:

1. titolo, sede e date di programmazione della mostra;
2. progetto scientifico e organizzativo (con indicazione di eventuale realizzazione di catalogo o sito web dedicati)
3. elenco completo e definitivo delle opere richieste corredato da segnatura di collocazione;
4. scheda con la descrizione delle condizioni ambientali e di sicurezza della sede espositiva con firma del responsabile dell’esposizione
5. contratto di prestito per mostra applicato dall’Istituzione Biblioteca Classense  controfirmato per accettazione dal responsabile dell’esposizione
6. generalità della ditta specializzata incaricata dei procedimenti di imballaggio, movimentazione e trasporto dei materiali.

L’Istituzione Biblioteca Classense, sulla base degli elementi sopra descritti e verificata l’idoneità della richiesta, inoltra (quattro mesi prima dell’inizio della manifestazione) il proprio eventuale assenso al prestito alla Soprintendenza Archivistica competente per territorio.

La Soprintendenza a sua volta trasmette tutta la documentazione alla Direzione Generale Biblioteche e Istituti Culturali che concederà l’autorizzazione sulla base del proprio parere espresso dalla Soprintendenza.

RIFERIMENTI NORMATIVI

Codice dei beni culturali e del paesaggio (D.Lgs. n. 42 del 22 gennaio 2004, articolo n. 48 per mostre in Italia, e articolo n. 66 per mostre all’estero);
Linee guida sui prestiti per mostra dell’International Federation of Library Associations and Institutions (luglio 2000).

REFERENTI

Floriana Amicucci, famicucci@classense.ra.it – tel. 0544 482132

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Comune di Ravenna
Sostienici