PRESTITO INTERBIBLIOTECARIO

Puoi richiedere in prestito documenti presenti in altre biblioteche italiane o straniere.

Il personale della biblioteca è a disposizione per guidarti nella richiesta.

Il servizio è soggetto a tariffe

Inoltro richieste:

PRESTITO E PRENOTAZIONE PERIODICI

La prenotazione va effettuata per le annate pregresse dei quotidiani e delle riviste collocate in magazzino e non immediatamente disponibili (compresi i periodici di Casa Farini e della Biblioteca Oriani conservati nei depositi della Classense).

L’utente ha la possibilità di inoltrare richieste di prenotazione periodici attraverso il modulo on-line o per telefono 0544.482112: il materiale sarà disponibile trascorse 24 ore dal ricevimento della richiesta; per particolari esigenze è possibile concordare con il personale il giorno e l’ora per la consultazione in sede del materiale richiesto.

Le riviste musicali e di letteratura presenti nella sezione Lettura della Biblioteca Classense sono prestabili (durata 8 giorni, numero massimo fascicoli 2).
Saranno prestabili i fascicoli dell’annata in corso e di quella precedente, ad esclusione del fascicolo corrente.

PRENOTAZIONE FONDI SPECIALI, LOCALI E DI PREGIO – ARCHIVIO STORICO COMUNALE

Compilando il modulo on-line si richiede la consultazione di libri o documenti presso la Sezione Fondi Antichi/Archivio Storico.
La consultazione del materiale potrà avvenire solo previa iscrizione al Servizio stesso, da effettuarsi presso la Sala riservata della Sezione Fondi Antichi.

PRESTITO PER MOSTRE

Le richieste di prestito devono essere inviate all’Istituzione Biblioteca Classense almeno sei mesi prima dell’apertura della mostra, in modo da

– consentire un’attenta valutazione delle condizioni di conservazione dei pezzi richiesti
– eseguire le necessarie riproduzioni fotografiche di sicurezza e gli eventuali interventi di restauro
– esaminare gli aspetti legali del prestito
– fare una stima a fini assicurativi

La richiesta di prestito inoltre deve contenere:

1. titolo, sede e date di programmazione della mostra;
2. progetto scientifico e organizzativo (con indicazione di eventuale realizzazione di catalogo o sito web dedicati)
3. elenco completo e definitivo delle opere richieste corredato da segnatura di collocazione;
4. scheda con la descrizione delle condizioni ambientali e di sicurezza della sede espositiva con firma del responsabile dell’esposizione
5. contratto di prestito per mostra applicato dall’Istituzione Biblioteca Classense  controfirmato per accettazione dal responsabile dell’esposizione
6. generalità della ditta specializzata incaricata dei procedimenti di imballaggio, movimentazione e trasporto dei materiali.

L’Istituzione Biblioteca Classense, sulla base degli elementi sopra descritti e verificata l’idoneità della richiesta, inoltra (quattro mesi prima dell’inizio della manifestazione) il proprio eventuale assenso al prestito alla Soprintendenza Archivistica competente per territorio.

La Soprintendenza a sua volta trasmette tutta la documentazione alla Direzione Generale Biblioteche e Istituti Culturali che concederà l’autorizzazione sulla base del proprio parere espresso dalla Soprintendenza.

RIFERIMENTI NORMATIVI

Codice dei beni culturali e del paesaggio (D.Lgs. n. 42 del 22 gennaio 2004, articolo n. 48 per mostre in Italia, e articolo n. 66 per mostre all’estero);
Linee guida sui prestiti per mostra dell’International Federation of Library Associations and Institutions (luglio 2000).

REFERENTI

Floriana Amicucci, famicucci@classense.ra.it – tel. 0544 482132

Comune di Ravenna
Sostienici