Rassegna letteraria

Giovedì 1 luglio
ore 17.30
COME NARRARE IL MALE?
NICOLA LAGIOIA Dialoga con Stefano Bon
Il Premio Strega Nicola Lagioia ci porta alla scoperta di un terribile fatto di cronaca nera che ci dice molto su ognuno di noi. «Tutti temiamo di vestire i panni della vittima. Viviamo nell’incubo di venire derubati, ingannati, aggrediti, calpestati. Preghiamo di non incontrare sulla nostra strada un assassino. Ma quale ostacolo emotivo dobbiamo superare per immaginare di poter essere noi, un giorno, a vestire i panni del carnefice?».

ore 18 .30
STECCHETTI NOSTRO CONTEMPORANEO
GIUSEPPE BELLOSI e RENZO CREMANTE Dialogano con Arnaldo Bruni
È tempo di riconoscere nei “Sonetti romagnoli” (Longo Editore) di Olindo Guerrini (1845-1916) un’opera di non comune originalità e qualità nel panorama generale della poesia italiana, in lingua e in dialetto, a cavallo fra Otto e Novecento. Renzo Cremante è Letteratura italiana della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Pavia, Giuseppe Bellosi è
etnologo e poeta, Arnaldo Bruni è docente di Lettetatura Italiana all’Università di Firenze.

Venerdì 2 luglio
ore 18 .30
COSA CI ACCADE QUANDO DORMIAMO?
GIUSEPPE PLAZZI Dialoga con Teresa Ciabatti
Nulla è più misterioso della nostra mente quando dormiamo. Accadono infatti cose che neanche la fervida fantasia di un grande scrittore saprebbe immaginare, e molte sono le domande che tutti ci facciamo, senza però trovare risposta. Giuseppe Plazzi è professore di Neurologia presso l’Università di Bologna, dove dirige il Centro per i disturbi del sonno e autore di “I tre fratelli che non dormivano mai e altre storie di disturbi del sonno” (Il Saggiatore)

ore 21 .30
SEMBRAVA BELLEZZA
TERESA CIABATTI Dialoga con Viola Casadei
“Sembrava bellezza” (Mondadori) è un romanzo sull’impietoso trascorrere del tempo, e su come nel ripercorrerlo si possano incontrare il perdono e la tenerezza, prima di tutto verso sé stessi. Un romanzo di madri e di figlie, di amiche, che comprende ogni umana debolezza.

Sabato 3 luglio
ore 21.30
DONNE CHE SI SONO FATTE STRADE
VALENTINA RICCI, VIOLA AFRIFA e ROMANA RIMONDI Dialogano con Matteo Cavezzali
Le due voci di Radio DeeJay Valentina Ricci, Viola Afrifa e l’illustratrice Romana Rimondi sono autrici di “Via Libera. 50 donne che si sono fatte strada” (Sonsogno): Sono poche, pochissime le donne alle quali è intitolata una strada in Italia. Siamo andate a cercarle tutte e ne abbiamo scelte cinquanta. Ogni strada racconta di donne incredibilmente moderne, meravigliose, straordinarie nella loro normalità. Donne la cui vita è fatta di strade difficili e pericolose, percorse tutte con la stessa consapevolezza, quella di voler vivere in libertà.

Domenica 4 luglio
ore 18.30
I COLORI DEL GIAPPONE
LAURA IMAI MESSINA  Dialoga con Stefano Bon
L’estremo oriente raccontato dall’autrice italo-giapponese che ha scritto i libri diventati best seller: “Quel che affidiamo al vento”, “Tokyo tutto l’anno” e “Le vite nascoste dei colori” (Einaudi). Laura Imai Messina, che ci vive da quindici anni e vi ha ambientato i suoi romanzi, ci accompagna in una Tokyo familiare e sconosciuta al viaggiatore occidentale,
quotidiana, fatta di stradine nascoste, riti domestici, abitudini secolari e tradizioni modernissime.

ore 19.30
CHE COS’È L’EDITORIA, SPIEGATO BENE
SANDRO FERRI e SANDRA OZZOLA (EDIZIONI E/O)
Le Edizioni e/o nascono a Roma nel 1979, fondate da Sandro Ferri e Sandra Ozzola, accomunati da una forte passione per la politica e per i buoni romanzi. Hanno tradotto per primi autori che spaziano da Thomas Pynchon a Alice Munro, da Joyce Carol Oates a Milan Kundera. Nel 2005 hanno fondato Europa Editions a New York e Londra. A loro si deve tra gli altri il caso editoriale internazionale di Elena Ferrante

ore 21.30
ROVESCIARE IL GENERE NOIR
MASSIMO CARLOTTO Dialoga con Federica Angelini
Carlotto è uno dei più apprezzati autori di noir italiani. E verrà un altro inverno (Rizzoli) è il suo ultimo romanzo, sovverte la logica del poliziesco, mostrando senza reticenze la ferocia inconfessabile della brava gente e inchiodandoci all’enigma che nessuna detection può risolvere: il mistero di chi siamo davvero.

Martedì 13 luglio
ore 21.30
LETTERATURA NOTHOMBIANA
AMÉLIE NOTHOMB Dialoga con Matteo Cavezzali
Amatissima scrittrice francofona nata a Kobe (Giappone) nel 1967, Amélie Nothomb oggi vive tra Bruxelles e Parigi. Scrittrice di culto non solo in Francia pubblica un libro l’anno, scalando a ogni uscita le classifiche di vendita. Innumerevoli gli adattamenti cinematografici e teatrali ispirati ai suoi romanzi e i premi letterari vinti, tra cui il Grand Prix du roman de l’Académie Française e il Prix Internet du Livre per Stupore e tremori, il Prix de Flore per Né di Eva né di Adamo, e due volte il Prix du Jury Jean Giono per Le Catilinarie e Causa di forza maggiore. Sete, uscito in Francia nel 2019, è arrivato secondo al Prix Goncourt. Il suo ultimo romanzo è “Gli aerostati” (Voland).

Per prenotare CLICCA QUI

Scarica il programma completo